Via G. Gambara, 2 06083 - Bastia Umbra, PG
(+39) 333 7546057
piccoligesti@arubapec.it

Mediazione Familiare

ASSOCIAZIONE PROMOZIONE SOCIALE

La separazione ed il divorzio rappresentano un momento di transizione familiare estremamente complessa. L’attenzione degli adulti è spesso focalizzata a risolvere numerose questioni pratiche ( riorganizzazione quotidiana, situazione economica, conflitto con l’ex coniuge, ecc ), e per i genitori già provati da questa situazione, può essere molto doloroso a volte, rispondere alle domande preoccupate dei figli. Anche il bambino/ragazzo d’altra parte, quale componente attivo e integrante della famiglia, per elaborare ed affrontare la situazione, ha diritto e bisogno di capire cosa sta succedendo intono a sé,

Cos’è e a cosa serve il Gruppo di Parola

Il Gruppo di Parola per figli di genitori separati (bambini e adolescenti) è uno strumento per tutti i genitori che vogliano donare ai propri figli, la possibilità di condividere all’interno di un gruppo di coetanei, le esperienze e le emozioni relative alla separazione. La possibilità di comprendere i cambiamenti familiari, di trovare senso e significato agli eventi, di dare voce alle tante domande, di cercare risorse e strategie utili ad accogliere le inevitabili trasformazioni della famiglia.

Gli obiettivi di un Gruppo di Parola sono:

  • Abbattere il muro di isolamento favorendo un contatto con altri bambini/ragazzi che vivono o hanno vissuto la separazione dei loro genitori.
  • Permettere al bambino/ragazzo di avere uno spazio dove imparare ad identificare le proprie sensazioni ed esprimere le proprie emozioni.
  • Informarsi per capire meglio quanto accade.
  • Diminuire i propri sensi di colpa e di responsabilità correlati alla separazione.
  • Imparare a liberarsi dalle conflittualità in cui a volte può trovarsi coinvolto.
  • Sostenere il bambino/ragazzo nelle tappe del cambiamento.
  • Trovare risorse e strategie di adattabilità.
  • Favorire un maggior dialogo con i genitori e con gli adulti che lo circonda.

“…iscrivere vostro figlio ad un Gruppo di Parola, è un’ opportunità per lui, di vivere meglio le trasformazioni familiari che state attraversando…”

M. Simon